Calcolosi Urinaria

calcolosi urinaria

STONE CENTER: Nostra Esperienza

 di Mohammed Ayyoub, referente di calcolosi urinaria presso la nostra Struttura

 INTRODUZIONE E OBIETTIVI:

La calcolosi urinaria rappresenta la patologia urologica di più frequente riscontro nell’attività quotidiana urologica. Si calcola che almeno il 15% della popolazione abbia avuto un episodio di coliche renoureterale nell’arco della vita, tale frequenza aumenta in determinate zone ad andamento climatico particolare e durante la stagione estiva.

La cura della calcolosi si è arricchita di metodiche che vanno dalla terapia medica farmacologica, alla litotrissia extracorporea ad onde d’urto, all’endourologia con strumenti nuovi, alla litotrissia percutanea.

Descriviamo la nostra esperienza ormai decennali nell’organizzazione e nel funzionamento di uno Stone center.

Materiali e metodi:

E’ in funzione presso la S.C. di Urologia e trapianto renale dell’azienda ospedaliera G. Brotzu di Cagliari dal Gennaio 2000 uno stone center per la cura e prevenzione della calcolosi urinaria articolata in: Ambulatorio della calcolosi con un accesso settimanale , servizio di Litotrissia extracorporea ESWL con frequenza settimanale (litomobile),  pronto soccorso attivo 24 ore su 24

Day-hospital , reparto di degenza con annessa  sala operatoria con strumenti endourologici adeguati , Laboratorio analisi, Servizio di Radiologia, Tac, e Medicina nucleare.

Riportiamo i dati inerenti alla nostra attività in campo di litiasi dal Gennaio 2000 al Aprile 2010.

Sono stati osservati circa 10000 pazienti affetti da calcolosi urinaria (6000 provenienti dal nostro pronto soccorso), ricoveri ordinari e in DH sono stati circa 6230, calcolosi renale 2160, ureterale 2730, coliche renale 660, calcolosi vescicale 50. Età 05  – 80 anni. Sesso prevalente Maschile 62%.

Calcolosi in trapianto renale 8, a stampo 20, Radiotrasparente 30, rene a ferro di cavallo 2

Ureterocele 5, bilaterali 20, trapianto di fegato 5, Emofilia 1, Miastenia 1 , Gravidanza 35.

I trattamenti eseguiti: terapia medica espulsiva, ESWL 4500, ULT 300, Ureterolitotomia 2, Nefrolitotomia 3, Cistolitotomia 2, Litotrissia meccanica e cistolitotrissia 45.

Risultati: Abbiamo ottenuto un ottimo successo nella calcolosi ureterale terminale trattata con terapia medica espulsiva con Tamsulosina ed ESWL con free stone a un mese pari all’94 %. Stone free post ULT pari al 92,5 %. La calcolosi renale sino al diametro massimo di 2 cm trattata con ESWL uno stone free a sei mesi pari a 71 %.

Complicanze:

Nessun Ematoma renale post- eswl. Urosepsi 2 casi trattati con terapia antibiotica mirata.

Steinestrasse 4 casi trattati con ulteriori eswl . A tutti i pazienti sono stati eseguiti dei controlli pre e post trattamento, comprendenti esami ematici metabolici, radiologici, ecografici. La profilassi per la prevenzione della calcolosi è consigliata a tutti i pazienti nel follow-up.

Discussione: dai nostri dati appare evidente l’alto impatto della patologia litiasica sull’attività quotidiana dei nostri centri urologici, riteniamo fondamentale per il buon funzionamento un impegno professionale di ottimo livello, conoscenza, aggiornamento, informazione corretta, serietà, collaborazione, macchinari adeguati e moderni, e struttura disponibile.